Sporting Chiozza: si guarda al futuro con grande ottimismo

Il direttore Vittorio Bondi: “Tante idee, una delle nostre sfide? Valorizzare il calcio femminile”

A cura di Laura Saracino

SCANDIANO - Alla vigilia della ripresa delle attività agonistiche, il direttore dello Sporting Chiozza, Vittorio Bondi, si dice “estremamente contento di poter finalmente tornare a partecipare alle attività federali: a marzo ripartono i campionati sia dell'agonistica che della scuola calcio. Dopo due mesi di sosta, non vediamo l’ora di riprendere parte ai tornei, i nostri ragazzi e le nostre ragazze sono ansiosi di giocare. In questi mesi abbiamo sempre fatto giocare i nostri ragazzi in gare amichevoli e allenamenti congiunti anche con società professionistiche come il Sassuolo, la Reggiana e L’Albinoleffe, dando la possibilità a tutti di vivere l’esperienza di misurarsi contro squadre professionistiche. Questo il nostro punto d'orgoglio: facciamo giocare tutti, non solamente i più bravi” sottolinea Bondi, aggiungendo un ringraziamento di cuore agli allenatori e alle allenatrici per il meraviglioso lavoro con i giovani calciatori.

La programmazione del 2022 è ancora in fase di definizione, ma le squadre dello Sporting Chiozza saranno presenti nei maggiori tornei: “Ci stanno arrivando inviti dai tornei più prestigiosi della provincia e sicuramente le nostre annate aderiranno. Siamo già iscritti ai tornei Arati, Coppa campioncini, Cimurri, Top 16, Scirea, Cavazzoli, e tanti altri, mentre prosegue il cammino nella Fossil Cup e Conad Cup, dove siamo l’unica società con 4 squadre ancora in corsa: due squadre di allievi in una tranquilla posizione di centro classifica e due di giovanissimi entrambe al secondo posto. Come affiliati al progetto Generazione S, a Pasqua con le giovanili parteciperemo al Torneo affiliate Generazione S Sassuolo


I progetti non finiscono qui, e come rivela Bondi ci sono tante idee per valorizzare un altro asso nella manica della società: la squadra femminile. “Quest’anno vorremmo organizzare a Chiozza un paio di tornei dedicati al calcio femminile, per dare spazio alle nostre ragazze. Abbiamo tesserato diverse atlete, dall’annata 2013 al 2009, e vorremmo creare un torneo interno dove possano giocare con club come il Sassuolo, la Reggiana e la Juventus Club Parma, alcune delle società che intendiamo invitare all’evento. Alcune delle nostre ragazze andranno in questi giorni a vivere un’esperienza con il Sassuolo femminile, e siamo davvero orgogliosi. Per questo devo ringraziare gli allenatori Claudio Saccani e Daifenis Gualtieri, sono straordinari